venerdì, novembre 30, 2007

BdC il ritorno

Dopo la settimana sabbatica tornano a riunirsi i nostri Campioni... e per una volta ci sono tutti al tavolo... nonostante la fredda serata novembrina...


Serata particolare perchè insolitamente i Campioni son già presenti alle 20e30 quindi per una volta non si assiste al consueto matineè...


Al tavolo troviamo Nick, Stefano, Mau (QQ7), il furia (che comunque giocherà poco durante la serata rapito come è in questi giorni dal suo Kevin) e Hyda oltre ai soliti panchinari... Duca e Riccio arrivano presto e fanno giusto in tempo ad ammirare una coppietta al B6 limonare e accoppiarsi selvaggiamente come fossero a casa loro...


L'entrata in materia per gli ultimi due arrivati non è semplicissima perchè vengono accolti dal mitico oste Sergio in serata di grazia che li chiude in un angolo con il povero furia e comincia a parlare di Archeologia proibita... la situazione si fa critica... anche perchè le condizioni dei 3 malcapitati non consentono la solita ancora di salvataggio... (furia a dieta, riccio che ha terminato da pochi minuti di divorare 2 teglie di lasagne fatte da sua mamma e il Duca si è appena alzato da tavola dopo aver gustato numerose leccornie di mamma Elvira)... Sergio incalza e si arrabbia anche a causa delle battutine di NIck... serve un colpo di genio o una vittima sacrificale... e il Duca compie un atto eroico... ordina una piadina alla nutella e salva tutti i commensali... :)
Miglior giocata della serata senza alcun dubbio :)



La serata di gioco non regala grandissime emozioni... a mia memoria ci sono una mano di Nick che fa 75 punti da non socio... una mano in cui mau (QQ7) ha i 4 assi e Hyda i 4 tre... una grande giocata di Duca socio con mau che sfiorano il cappotto... un cappotto sfiorato da Alan-Duca... ma l'emozione più grossa arriva in garbage time... il comunista e il riccio cappottano gli increduli duca-mau-sergio... però il cappotto viene annullato per 2 vizi di forma:
- la chiamata era un 4 obbligato e il chiamante, il comunista sobrio, non mostra il 2 in suo possesso
- la sindrome di marcello... il comunista dice: "E' tutto nostro" a parecchie mani dalla fine mostrando le carte in tavola ma il cappotto seppur molto probabile non era matematicamente certo

Da notare la presenza di Alan che riesce a non farsi rapire per troppo tempo dall'onnipresente Sergio... anche se si ha il sospetto che si sia presentato al Boccale solo per motivi lavorativi :p e che il comunista giunge alle 23 truccato come una meretrice vantandosi di aver vinto una partita di basket...


3 commenti:

Maurizio ha detto...

Mi hai ispirato un nuovo argomento per il Knowledge Monday: la Sindrome di Marcello.

Alla fine ripensando al cappotto o non cappotto di Riccio e Comunista mi sorge un dubbio riguardo a quante e quali carte avesse avuto in mano il secondo:
- con in mano solo 2, 5, J, 3 e A di briscola era cappotto certo (a meno che non si riuscisse ad insinuare il dubbio facendogli pensare che il 7 era dopo di lui, senza fargli capire che in quel caso il cappotto era impossibile);
- con una scartina in più allora non era cappotto di sicuro.

La terna semi-cappottata si aggrappa comunque alla Sindrome di Marcello per salvare la faccia. ^_^

Come non ricordare anche il J di briscola giocato da Sergio-socio in culo all'A di briscola di Riccio-chiamante. Errore dovuto probabilmente alla stanchezza e avendo confuso l'asso di fiori con l'asso di picche, però ha regalato grasse risate.

PS: anche io mi sento un detrattore dell'archeologia proibita.

Riccio ha detto...

Notizia ANSA

Trovato ASSO DI DAVE 500 milioni di anni fa in un substrato.
Ne parleranno nella seconda edizione de L'Archeologia Proibita.

Ai "poster" l'ardua sentenza!!!

Il Duca ha detto...

Credo che la mano fosse come l'hai descritta nella tua prima opzione... l'unico dubbio sul "tutto mio" è dato dal fatto che tale frase è stata detta quando il riccio ha giocato il 4 di briscola...
lì non era tutto suo per il semplice fatto che noi avevamo il 7 e loro non potevano sapere chi lo avesse...